Download E-books No Place to Hide - Sotto controllo_ Edward Snowden e la sorveglianza di massa PDF

By Glenn Greenwald

Libro inchiesta di Glenn Greenwald sul caso Snowden e l. a. sorveglianza elettronica di massa da parte del governo americano: No position to conceal, sotto controllo, un libro importante che ha vinto il premio Pulitzer 2014 e che sembra un romanzo di spionaggio con tutta l’intensità di un thriller.

Il libro prende le mosse dall’inchiesta di Greenwald, giornalista di punta del mother or father contattato da Snowden alla nice del 2012, e ripercorre tappe, polemiche e retroscena del Datagate, il caso scoppiato in seguito alla pubblicazione di informazioni riservate che hanno sconvolto los angeles politica americana.

Edward Snowden è il giovane informatico che dopo aver lavorato in keeping with los angeles CIA e l’NSA, l’onnipotente Agenzia consistent with l. a. Sicurezza Nazionale americana, an outstanding 2012 sceglie di denunciare il gigantesco programma di sorveglianza di massa che l’NSA ha messo in piedi, “obbligando le società telefoniche a fornire i tabulati di tutte le comunicazioni tra cittadini americani e con l’estero, acquisendo dati dai server dei giganti dell’informatica e di web, spiando chief politici o funzionari europei o aziende concorrenti di società americane, accedendo ai testi di miliardi di electronic mail, entrando in cellulari e desktop in tutto il mondo…”, un programma che annulla il concetto di privateness e che dà libero accesso a tutti i dati personali a livello internazionale.

Show description

Read Online or Download No Place to Hide - Sotto controllo_ Edward Snowden e la sorveglianza di massa PDF

Similar Journalism books

Chain of Command: The Road from 9/11 to Abu Ghraib (P.S.)

Given that September eleven, 2001, Seymour M. Hersh has riveted readers -- and outraged the Bush management -- along with his explosive tales within the New Yorker, together with his headline-making items at the abuse of prisoners at Abu Ghraib. Now, Hersh brings jointly what he has realized, in addition to new reporting, to reply to the serious query of the final 4 years: How did the US get from the transparent morning while planes crashed into the area exchange middle to a divisive and soiled warfare in Iraq?

Commando

Chris Terrill is a guy looking for his restrict. he is fifty five years previous. he's not a soldier. he's being proficient through the Royal Marines and he's going to Afghanistan. the one distinction is that rather than a gun, Chris can be protecting a digicam and filming the full ordeal for a massive television sequence. The Royal Marines Commando education base in Lympstone Devon has a recognized motto: "99.

Selected Journalism: 1850-1870 (Penguin Classics)

A testomony to the power and creativity of a author and journalist the ultimate all through his writing occupation Charles Dickens used to be a highly prolific journalist. This quantity of his later paintings is chosen from items that he wrote after he based the magazine family phrases in 1850, up till his loss of life in 1870.

Eichmann in Jerusalem: A Report on the Banality of Evil (Penguin Classics)

The arguable journalistic research of the mentality that fostered the Holocaust Originally showing as a chain of articles in The New Yorker, Hannah Arendt’s authoritative and wonderful document at the trial of Nazi chief Adolf Eichmann sparked a flurry of dialogue upon its ebook. This revised version comprises fabric that got here to gentle after the trial, in addition to Arendt’s postscript at once addressing the talk that arose over her account.

Extra info for No Place to Hide - Sotto controllo_ Edward Snowden e la sorveglianza di massa

Show sample text content

Quando finalmente potei parlare con Janine, mi interessava una sola cosa: sapere se avrebbero messo in rete l’articolo su Verizon senza perdere un altro istante. Le cose andarono molto, molto diversamente. I cavilli legali da risolvere erano ancora «decisamente spinosi», mi fece sapere Janine. Una volta sciolti quei nodi, il «Guardian» avrebbe dovuto comunicare le nostre intenzioni ai funzionari del governo in step with dare loro l’opportunità di persuaderci a non andare in stampa: esattamente los angeles procedura che deprecavo e che avevo a lungo condannato. Ero disposto advert ammettere che il «Guardian» dovesse consentire al governo di esporre i suoi argomenti contro l. a. pubblicazione, ma solo a condizione che l. a. procedura non andasse troppo consistent with le lunghe, trasformandosi in un pretesto consistent with rimandare di settimane le rivelazioni e quindi attutirne l’impatto. «Mi sembra di capire che ci vorranno giorni o addirittura settimane, non ore, in step with a ways uscire il pezzo» dissi, sforzandomi di concentrare in quella frase digitata su una chat tutta los angeles mia irritazione e l. a. mia impazienza. «A costo di ripetermi, sappiate che sono pronto a servirmi di qualunque mezzo pur di a long way uscire l. a. notizia nei tempi più brevi. » l. a. minaccia period indiretta ma chiara: se il «Guardian» non avesse acconsentito a pubblicare subito gli articoli, mi sarei rivolto alla concorrenza. «Questo l’avevamo già capito molto bene» rispose seccamente. a brand new York stava calando los angeles sera, e sapevo che nulla si sarebbe mosso fino all’indomani. Mi sentivo frustrato e iniziavo advert agitarmi. Il «Post» si stava preparando a miles uscire l’articolo su PRISM e Laura, che secondo gli accordi period tenuta al corrente degli sviluppi, aveva saputo da Gellman che il pezzo sarebbe andato in stampa domenica, cioè cinque giorni dopo. Parlandone con David e Laura capii che non ero più disposto advert aspettare il «Guardian». Convenimmo tutti e tre sul fatto che period giunto il momento di valutare altre opzioni, una specie di «piano B» qualora il ritardo diventasse troppo. Provai a sentire «Salon», una testata in line with l. a. quale avevo scritto according to anni, ma anche «The Nation», e non tardai a ottenere risposta. Sia gli uni che gli altri erano disposti a pubblicare immediatamente i miei articoli sulla NSA e mi offrivano tutto il sostegno di cui avrei avuto bisogno: i loro avvocati erano pronti a leggere i miei pezzi. Già sapere che due prestigiose testate erano impazienti di scrivere della NSA mi rendeva più audace, ma parlando con David emerse una terza alternativa, ancora più distinctiveness: creare un sito web tutto nostro, chiamarlo Nsadisclosures. com, e iniziare a pubblicare i nostri articoli su quel portale, senza passare in step with piattaforme mediatiche già esistenti. Quando si fosse saputo che eravamo in possesso di un immenso archivio di documenti segreti sullo spionaggio interno della NSA non sarebbe stato difficile procurarci su base volontaria redattori, legali, ricercatori e finanziatori: un’intera squadra motivata da un solo ideale: los angeles passione in line with los angeles trasparenza e in keeping with un giornalismo davvero antagonista, e davvero interessato a portare a galla l. a. più grande fuga di notizie della storia degli Stati Uniti.

Rated 4.36 of 5 – based on 17 votes